Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Studiare in Italia

Studiare in Italia è un sogno per moltissimi studenti nel mondo. Ogni anno il Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) pubblica le norme per l’accesso degli studenti stranieri ai corsi universitari e l’Ufficio consolare dell’Ambasciata è a tua disposizione per darti tutta l’assistenza necessaria per gli adempimenti amministrativi.

Ti ricordiamo che se il tuo soggiorno di studio in Italia è superiore ai 90 giorni, avrai bisogno di un visto di ingresso.

Istruzioni per le iscrizioni universitarie

Gli studenti interessati devono inserire la propria domanda di pre-iscrizione sul portale Universitaly (https://www.universitaly.it/) e seguire le istruzioni che, tramite il portale, l’Università prescelta fornirà all’interessato provvedendo a contattarlo.

Con riguardo alla documentazione richiesta da parte dell’Università ai fini del corretto inserimento su portale universitario potrebbe essere richiesta la legalizzazione di taluni documenti e/o titoli di studio stranieri nonché la dichiarazione di valore degli studi. A tal proposito, l’interessato dovrà contattare l’Ambasciata d’Italia all’indirizzo cons.brazzaville@esteri.it.

Una volta presentata la documentazione richiesta e ottenuta la conferma di corretta pre-iscrizione da parte dell’Università prescelta, il portale Universitaly segnalerà di contattare l’Ambasciata d’Italia per i successivi adempimenti presso l’Ufficio Consolare: eventuali ulteriori dichiarazioni di documenti e titoli  (ove non già richieste in precedenza) e presentazione della domanda di visto d’ingresso in Italia per motivi di studio. Per entrambi gli adempimenti, lo studente dovrà utilizzare il portale Prenot@Mi per prendere appuntamento.

Dichiarazione di valore per titoli di studio

La Dichiarazione di Valore certifica il valore di un titolo professionale, di studio o accademico ottenuto all’estero. Ha l’unico scopo di descrivere il valore acquisito dal Titolo di studio nel Paese di origine. Non corrisponde a un certificato di equipollenza, e non attribuisce alcun riconoscimento al Titolo in Italia, ma è necessario per la presentazione in Italia di una domanda di Equipollenza. La Dichiarazione di Valore in Loco può essere richiesta per diversi motivi:

  • ai fini del riconoscimento degli studi in Italia;
  • ai fini del proseguimento degli studi universitari in Italia;
  • ai fini del riconoscimento professionale in Italia.

Gli stranieri e gli italiani residenti all’estero possono accedere alle Università italiane. L’Ufficio Consolare dell’Ambasciata certifica i titoli di studio di scuola media superiore che consentono l’ammissione ai corsi universitari in Italia e i titoli di studio accademici, conseguiti all’estero.

I vari Ministeri in Italia sono responsabili delle procedure di riconoscimento professionale dei titoli conseguiti all’estero, per l’accesso a quelle professioni sulle quali esercita la vigilanza dei cittadini sia italiani sia stranieri. I professionisti in possesso di un titolo conseguito in un Paese non appartenente all’Unione Europea possono presentare domanda di riconoscimento del titolo al fine di esercitare la professione corrispondente in Italia. Oltre ai cittadini comunitari, anche ogni cittadino straniero che ne faccia richiesta può ottenere il riconoscimento.

 

Per avere ulteriori informazioni sulle procedure e sul calendario degli adempimenti per l’immatricolazione alle Università italiane, alle Accademie di Belle Arti, ai Conservatori, alle Scuole di specializzazione e ad altri corsi, puoi consultare i seguenti link:

>> Portale Study in Italy

>> Sito del Ministero dell’Università e della Ricerca

>> Studiare in Italia: Domande Frequenti (link esterno al sito MAECI)