Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

AFFARI

Il visto per affari consente l’ingresso in Italia e nell’area Schengen, per un soggiorno di breve durata di massimo 90 giorni ogni 180 giorni, agli stranieri che intendono viaggiare per motivi di affari.

Per fare domanda è necessario presentare il formulario compilato e firmato e i documenti contenuti nella check-list basata sulla lista armonizzata concordata dai Paesi Schengen.

In caso di viaggi misti affari/turismo, per i giorni in cui lo scopo del viaggio è quello turistico, si sarà grati per voler fornire nella documentazione anche prova dell’alloggio, non richiesta invece per la parte relativa al viaggio di affari.

1 Formulario di domanda di visto, fornito dall’Ambasciata, debitamente riempito e firmato
2 1 fotografia recente, su sfondo bianco : 3,5× 4,5 cm
3 Prenotazione alberghiera o presa in carico da parte della società italiana invitante
4 Invito da parte di una società italiana, nel quale sia specificato il periodo, il luogo e la motivazione del viaggio
5 Giustificativo della situazione professionale:

×          Carta di Commercio consegnata dal Ministero del Commercio

×          Patente di Commercio della Direzione Generale delle Imposte

×          Estratto conto (ultimi tre)

×          Attestazione dei mezzi finanziari con conto bancario personale non inferiore a quanto previsto nella “Tabella A” della Direttiva del Ministero dell’Interno, 1° marzo 2000

6 Documento di viaggio (passaporto) in corso di validità e con scadenza superiore di almeno 3 mesi a quella del visto richiesto + 2 fotocopie delle 2 prime pagine e, nel caso ci siano, di quelle contenenti visti Schengen
7 Prenotazione biglietto di viaggio andata e ritorno
8 Assicurazione sanitaria valida per lo spazio Schengen che copra il periodo del visto richiesto. Copertura minima 30.000 euro